Colazione da Tiffany di T. Capote

Colazione da Tiffany: la lieve spensieratezza della vita...

di Alessandra Nanni



Truman Capote, Colazione da Tiffany, Garzanti 2018, 112 pp.
ISBN 9788811603719.


C'è una casa grigia in una strada dove, d'estate, le ombre degli alberi si allungano fresche sull'asfalto. Una casa a metà di un isolato sulla Settantesima Est. Con la porta trasparente di vetri smerigliati, eleganti gelosie color ferro, una piccola fila ordinata di cassette postali. E nella casella numero due un biglietto: Holiday Golightly, di passaggio
C'è una ragazza dietro gli occhiali scuri che cancellano gli occhi, dietro gli abiti brillanti di colori opachi. Una ragazza che suona la chitarra mentre le si asciugano i capelli, e canta. Con una voce che sa di pini e di prateria. Che continua a cantare, anche quando i capelli sono ormai asciutti, quando la luce calda del tramonto illumina la finestra.
Si può amare abbastanza da dimenticare se stessi, tanto da desiderare l'altrui felicità. Tanto da non voler comprendere ad ogni costo. Anche a prezzo del distacco. Si può amare anche così.
L'affettuosa leggerezza di Holly, la sua fragilità. Il suo passato difficile e il desiderio di trovare un posto nel mondo... 
Mentre corre, i riflessi sui capelli si sfumano. Si tuffa in pozze di sole e d'ombra. Un'incontenibile gioia di vivere. 
È la felicità.
Una fotografia fragile e delicata, l'istantanea di un momento che non potrà più tornare. Un'idea sfumata e lieve, come un sogno di giovinezza. 

Truman Capote (1924-1984) è stato un romanziere, sceneggiatore e drammaturgo americano, definito «lo scrittore più perfetto» della sua generazione da Norman Mailer. Oltre Colazione da Tiffany, ha scritto anche A sangue freddo, Incontro d'estate e Altre voci, altre stanze.

Apri la Galleria del blog per vedere foto, immagini, rielaborazioni grafiche originali, ispirate alle recensioni.
Oppure vai su Instagram per visualizzare la vetrina e accedere ai contenuti multimediali.

Commenti

  1. Che bella recensione! La descrizione dei luoghi è perfetta. Quella del personaggio e del suo modo di affrontare e intendere la vita lo è di più

    RispondiElimina
  2. Bellissima descrizione. Pensavo ad un sito di soli libri, invece...piacevolissima scoperta

    RispondiElimina
  3. Sembra una poesia!

    RispondiElimina
  4. Bellissimi film e commento

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo. Come una poesia... Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Bello il video su instagram!

    RispondiElimina
  7. Grazie 😊. Truman Capote è uno scrittore eccezionale, ve lo posso assicurare: ironico, leggiadro, poetico... è molto facile calarsi nella storia. Dal libro è stato ricavato un famosissimo film con Audrey Hepburn che vi consiglio di vedere dopo la lettura

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Caravaggio: la tavolozza e la spada di M. Manara

I ricordi del piccolo principe di J.-P. Guéno

La battaglia delle rane e dei topi di Omero