I ricordi del piccolo principe di J.-P. Guéno

I ricordi del piccolo principe: la vita di Antoine de Saint-Exupéry raccontata dal personaggio che lo ha reso immortale...

di Alessandra Nanni


Jean-Pierre Guéno, I ricordi del piccolo principe, realizzazione grafica di Jérôme Pecnard, Bompiani, 2011, 199 pp.
ISBN 9788845269141.


Un bambino dai capelli d'oro si sveglia dal suo lungo sonno e comincia a raccontare la vita di Antoine de Saint-Exupéry, uno dei più amati scrittori francesi di tutti i tempi. Tira fuori da un baule foto, lettere, poesie, documenti, li sparge per terra e, disteso a pancia in giù, ci guida in un viaggio durato 44 anni. Breve ed intenso. 
Il piccolo principe parla ad Antoine. Gli ricorda l'infanzia spensierata di “Tonnio”, ricca di canti, di giochi, di passeggiate e bagni estivi; i primi racconti e i “quadretti” che arricchiscono le lettere alla madre amatissima. Parole e disegni, indizi di uno stile che lo accompagnerà tutta la vita. 
La grande guerra, la passione per il volo, il brevetto di pilota militare preso a Casablanca, l'esperienza traumatizzante del deserto, che diventa simbolo di una solitudine dell'anima. La rinuncia alla carriera nell'aviazione, vissuta come un esilio. La scrittura sostituisce il volo: se non il corpo, le parole sì potranno decollare. E ancora viaggiare. Viaggiare fuori e dentro di sé per sfuggire alla malinconia. Trovare un porto sicuro nell'amore travolgente per la sua “rosa”, Consuelo, che è «vanitosa nelle piccole cose e umile nelle grandi». 
Finalmente Antoine può tornare a volare. Durante la seconda guerra mondiale si fa assegnare missioni pericolosissime e sfiderà il destino fino a che, dopo l'ultima ricognizione, non farà più ritorno. Una morte misteriosa conclude l'esistenza del “traghettatore di stelle”. 
Rimangono solo le parole di un piccolo principe: «Bisognava che ti perdessi nelle sabbie del deserto per crearmi..., e per perdermi. E poi ti sei perso anche tu … nelle acque della rada al largo di Marsiglia. Ma io sono tornato... per illustrare il diario della tua vita». 
Un libro bello come questo è un grande dono.

Jean-Pierre Guéno (1955- ) è autore del ciclo “Paroles de”: Paroles de poilus, Paroles d'étoiles, Paroles du Jour J, Paroles de detenus, Paroles de femmes. Ha scritto anche Voleurs de feu, Paroles de l'ombre e molti libri illustrati che valorizzano i capolavori della letteratura francese.


Jérôme Pecnard è fotografo, grafico e direttore artistico pubblicitario, cofirmatario di molti testi della raccolta “Paroles de”. Il suo stile mescola documenti, fotografie e oggetti in composizioni originali ed evocative.

Vai su Instagram per visualizzare la vetrina e accedere ai contenuti multimediali.

Commenti

  1. Che meraviglia, ogni qualvolta si scrive del le petit prince si scatena una magia di sentimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero... Consiglio assolutamente questo libro, anche come dono

      Elimina
  2. Adorabile la rosa «vanitosa nelle piccole cose e umile nelle grandi»...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meraviglioso, sì. Sono le parole di una preghiera scritta per lei

      Elimina
  3. Che figura straordinaria l'autore del piccolo principe, bello il libro avrei voluto scriverlo io ma soprattutto avrei voluto conoscerlo di persona

    RispondiElimina
  4. Grazie per questi commenti stupendi. Continuate a seguirmi!

    RispondiElimina
  5. Semplicemente bello

    RispondiElimina
  6. Non si scrive mai abbastanza di Antoine de Saint-Exupéry, della sua vita della sua tragica eroica scomparsa

    RispondiElimina
  7. Grazie per il consiglio! S'impara sempre tanto dalle biografie degli autori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando un autore ci piace molto vorremmo sapere tutto di lui, purtroppo la morte prematura dell'autore del piccolo principe ha lasciato un vuoto di informazioni difficilmente colmabile

      Elimina
  8. Da questo libro traspare l'amore di Guéno per l'autore del piccolo principe

    RispondiElimina
  9. Questo libro conquista per la sua semplicità e profondità, poi ci riporta alla filosofia del piccolo principe adorato da tutti

    RispondiElimina
  10. gio_giocolieri12 maggio 2019 16:41

    Condivido la linea editoriale di questo blog.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Caravaggio: la tavolozza e la spada di M. Manara

La battaglia delle rane e dei topi di Omero