Storia delle terre e dei luoghi leggendari di U. Eco

Immagina Terre e luoghi leggendari...

di Alessandra Nanni



Umberto Eco, Storia delle terre e dei luoghi leggendari, Bompiani, 2016, 476 pp.
ISBN 9788845277580


Immagina una sera d'estate di tanti anni fa...
Un maestro e i suoi allievi passeggiano in giardino. 
Poco lontano dalla città, le menti dei giovani si risvegliano: si sentono inebriati dal profumo dei fiori e dai suoni del tramonto. 
Sembra una cicala il vecchio. Parla, e le sue parole cantilenanti sono più dolci del miele:
«Tu, caro, immagina una città al centro di un labirinto di acqua. I tetti d'oro dei templi e della reggia scintillano, le case variopinte hanno finiture in bronzo e in fiammeggiante oricalco. Due fonti, una di acqua fredda e una di acqua calda, nutrono la terra, così che ogni tipo di pianta cresce e fruttifica...»
Nella penombra del giardino è facile pensare ad Atlantide. Fantasticare di quell'isola superba, che osò sfidare gli dei. Di quegli uomini, migliori di noi, peggiori di noi. Di un Paradiso Perduto che il mare sommerse «nell'arco di un solo giorno, e di una notte».
Atlantide, Iperborea, Eldorado colpiscono le corde più profonde della nostra anima, lasciando una sensazione di malinconia per una preziosa occasione che il genere umano ha sprecato. La speranza, mai abbandonata, che ci sia stata -chissà dove, chissà quando!- la Felicità anche per noi. 
Una felicità che potrebbe esserci ancora. In fondo all'oceano, o in un deserto, o nel folto della giungla, o da qualche parte nel nostro cuore.
Immagina...


Umberto Eco (1932-2016) è stato uno scrittore, semiologo e accademico italiano. Tra le sue opere più famose si ricordano: Il nome della rosa, Il pendolo di Foucault, Storia della bruttezza, Storia della bellezza.

Apri la Galleria del blog per vedere foto, immagini, rielaborazioni grafiche originali, ispirate alle recensioni.

Oppure vai su Instagram per visualizzare la vetrina e accedere ai contenuti multimediali

Commenti

  1. Immagina... Mi sembra di risentire Lennon o Guccini... Ideali colonne sonore... Grazie!

    RispondiElimina
  2. Meraviglioso Umberto Eco! Bellissima recensione!

    RispondiElimina
  3. Umberto Eco è uno scrittore talmente bravo, nessuno come lui sa descrivere luoghi e persone

    RispondiElimina
  4. Il mio scrittore preferito, manca moltissimo nel panorama culturale italiano e mondiale.

    RispondiElimina
  5. Grandissimo Umberto Eco. Bella la recensione piena di sentimento

    RispondiElimina
  6. Ottima recensione

    RispondiElimina
  7. Il nome della rosa è insuperabile peró anche questa opera è molto bella,resa bene dalla recensione

    RispondiElimina
  8. gio_giocolieri11 maggio 2019 00:25

    Mi hanno parlato bene di questo blog, mi è venuta curiosità, ho dato un'occhiata, le recensioni sono particolari, molto belle e originali


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace la recensione è intensa

      Elimina
  9. Recensione bella e originale.

    RispondiElimina
  10. Libro bello, recensione interessante

    RispondiElimina
  11. in questo commento con poche parole si descrive il bel mito di Atlantide

    RispondiElimina
  12. Segnalo delle difficoltà nell'inserimento di commenti sull'instagram di questo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte può capitare... Le consiglio di riprovare. Ne vale la pena...

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

I ricordi del piccolo principe di J.-P. Guéno

Caravaggio: la tavolozza e la spada di M. Manara

La battaglia delle rane e dei topi di Omero